Arriva ad un accordo con Ubitennis per inviare sportivi italiani alle migliori università USA.

Ubaldo Scanagatta

Dalla sua fondazione 23 anni fa ad oggi, America International ha inviato migliaia di studenti e atleti alle migliori università degli Stati Uniti. Come azienda è stata pioniera nello stabilire un ponte diretto tra i giovani talenti dello sport e le migliori università degli Stati Uniti, al fine di garantire agli atleti che eccellono nel loro campo un futuro oltre il tennis o l’atletica, i campi da basket o i campi da calcio.

Ora, America International ha raggiunto un accordo con Ubitennis, la più grande organizzazione tennistica in Italia, per poter offrire i suoi servizi a tutti gli atleti e gli studenti italiani che desiderano accedere alla migliore educazione, mentre praticano il loro sport preferito.

Il rapporto di America International con l’Italia non è nuovo. Il primo studente atleta italiano a vincere una borsa di studio con il  tennis per formarsi negli Stati Uniti è stato Fabrizio Sestini, che nel 2002 era alla Texas Christian University. Fabrizio è ora responsabile della Association of Tennis Professionals (ATP) e dirige PR & Marketing-Americas

Lei o suo figlio siete buoni atleti e studenti? Vi piacerebbe continuare a praticare uno sport  e al tempo stesso fare un’ottima esperienza formativa in un college statunitense di élite, conquistare un titolo di studio che vi apra le porte delle migliori aziende, cosa sempre più difficile da raggiungere in Italia? E vorreste tutto ciò senza dover spendere un sacco di soldi?

Se la risposta a queste domande è sì, allora quello che dovete fare è inviare i vostri dati ad America Intenational e Ubitennis (direttubitennis@gmail.com) e vi contatteremo per offrirvi le migliori condizioni e rendere possibile che lei o suo figlio pratichiate il vostro sport mentre studiate nelle migliori università degli Stati Uniti.

Sono molti gli sportivi che sognano successi a livello mondiale, come vincere a Wimbledon, e magari qualcuno ci riuscirà in un futuro, però non tutti quelli che oggi aspirano a diventare dei professionisti in uno sport riusciranno a vivere di quello.

Pertanto, è meglio praticare uno sport a livello professionale senza lasciare gli studi, per garantirsi un futuro professionale, un’opportunità di carriera al di fuori di quella sportiva. Questo è chiaramente un obiettivo più raggiungibile che non diventare campione di Winblendon.

La mia esperienza

Tra i giovani tennisti della mia generazione che avevano vinto alcuni campionati universitari in Italia e che erano stati convocati al centro tecnico federale di Formia da Mario Belardinelli, fra loro  anche Adriano Panatta e Paolo Bertolucci, alcuni sono poi diventati maestri di tennis e sono riusciti a vivere dello sport,  molti altri sono stati meno fortunati. Si erano completamente dedicati allo sport e avevano dovuto o preferito rinunciare ad iscriversi all’università.

Io ho potuto scegliere tra ben sei università americane che mi avevano contattato per offrirmi una borsa di studio negli stati del Texas, Louisiana, Kansas, Arkansas, New Mexico e Oklahoma.

Alla fine optai per quest’ultimo, senza nemmeno immaginare che si trattava di un college a fortissima caratterizzazione religiosa, diretto da un “pastore evangelico” capace di raccogliere 65 milioni di dollari per costruire un mega stadio di basket che, ancora oggi, farebbe invidia  a tante nostre società di serie A.

Scelsi quel college e quella borsa di studio per due motivi principali: potevo approfittare dell’occasione di studiare e mi  prospettarono  un’eccellente calendario agonistico, con match intercollegiali da disputare con una dozzina di squadre  di diversi Stati americani. Alla fine mi integrai in un team internazionale composto da spagnoli, scandinavi e sudamericani di eccellente livello e   ottenemmo  notevoli successi.

Mentre io ho dovuto sforzarmi per ottenere la mia laurea, in Italia nei confronti dei giocatori di tennis c’era grande “comprensione e agevolazioni” negli studi. Il mio soggiorno in un college negli Stati Uniti coincise con il famoso Watergate, il caso di spionaggio politico scoperto da giornalisti del Washington Post che portò all’impeachement  del presidente Richard Nixon, qualcosa che mi segnò. Iniziai a collaborare sul serio  a La Nazione, nonostante la laurea in diritto penale che avrei preso più tardi, diventai un giornalista sportivo, e lo sono tuttora, ringrazierò i miei genitori per tutta la vita per avermi aiutato ad imboccare quella strada.

Oggi, lo studente-atleta che sceglie di seguire questo stesso percorso può risparmiare molti soldi grazie alle borse di studio sportive che le migliori università degli Stati Uniti offrono.  Ogni anno  650.000 studenti da tutto il mondo approdano negli USA per cominciare o continuare a studiare.

Sono recentemente entrato in contatto, grazie ad un mio amico la cui figlia, Carlotta Nassi, discreta tennista e ottima studente, ha ottenuto una borsa di studio che le ha aperto un percorso di cui è entusiasta , con un’organizzazione spagnola,  America International, che ha portato dall’Europa negli Stati Uniti più di 4.200 studenti atleti negli ultimi 22 anni, per sistemarli con altrettante borse di studio  in varie università.

Si tratta di un’opportunità straordinaria, come  può confermare Carlotta Nassi e il sottoscritto, perché normalmente un corso universitario negli Stati Uniti può costare, a seconda del college, anche 200.000 o 300.000 dollari.

In un momento come l’attuale, di crisi economica in tutta Europa, posso solo consigliare chi ne avesse la possibilità, a intraprendere  la strada di una borsa di studio in America. Meglio, ovviamente, se a Boston, Harvard, Yale, Massachussets Institute of Technology, New York, Colombia University, California (UCLA, dove andò Davide Sanguinetti)

Per capire come sono ambite le immatricolazioni in  queste università basta menzionato che Yale ha ricevuto 29.790 iscrizioni per l’anno 2017 e la Columbia 33.460 per il 2015 Questo dà un’idea di quanto sia difficile ottenere un posto presso uno di questi istituti .

Proprio in questi giorni un ragazzo spagnolo, Fernando Rivas, ha  ottenuto una borsa di studio di 200.000 dollari per quattro anni alla Lynn University (purchè però superi prima gli esami TOEFL e SAT).

America International è stata recentemente premiata per le borse di studio che ha ottenuto per studenti-atleti in università come Princeton, Stanford, Cornell, Berkeley, Georgetown, Duke e Georgia Tech, tra le tante.

Voglio sottolineare che questa è una strada che possono percorrere anche ragazzi che praticano con buoni risultati altre discipline sportive, non solo il tennis, purché siano al contempo anche bravi studenti. Quanto maggiore è il livello in entrambi i campi, accademico e sportivo, meglio sarà.  Il loro livello viene stabilito dopo vari test attitudinali che compiono i ragazzi accompagnati da un tutor dell’organizzazione.

Coloro che non supererano le prove, potranno  scegliere se essere preparati per accedere alle migliori università da Ubitennis.

Ma allora è un business!, dirà qualcuno. Certo lo è per America International che fa un gran lavoro e non può farlo gratis: ma se con un investimento fra i 5.000 e i 12.000 dollari otteneste una borsa di studio dai 100.000 ai 400.000 non credete che converrebbe?

Realmente per Ubitennis questo non è un business, ma la considerazione della scarsa attenzione che dà l’Italia ai suoi sportivi  e il poco appoggio che ricevono da Federtennis, insieme al ricordo della mia felice e fruttuosa esperienza come studente e sportivo negli Stati Uniti mi hanno  spinto  a   cercare un modo di aiutare i giovani e volenterosi  tennisti italiani.

0cabecera

Jeremy Lin- giocatore dei Los Angeles Lakers – laureato all’Università di Harvard nel 2010 James Blake- n°4 della ATP –laureato a Harvard Allison Feaster- giocatrice di basket nella WNBA Indiana Fever – laureata all’Università di Harvard

Daniel Sànchez Arèvalo- regista spagnolo –ha studiato alla Columbia University

Daniel Sànchez Arèvalo- regista spagnolo –ha studiato alla Columbia University

Ci siamo tutti chiesti perché la realtà dei migliori centri universitari al mondo, quelle che vengono chiamate “le top university” sia così sconosciuta al grande pubblico e specialmente agli sportivi.

Di quali centri stiamo parlando? Certo, quasi chiunque può nominare le migliori università del mondo, la lista non è cambiata negli ultimi anni. QS, un istituto specializzato nella valutazione accademica internazionale, pubblica ogni anno il suo ranking delle migliori università. Nella lista più recente è in testa l’Università di Cambridge (UK), seguita da Harvard (USA), il Massachusetts Institute of Technology (MIT, USA), l’Università di Yale (USA ) e Oxford (UK).

Ana Marìa Matute, scrittrice, borsa di studio in Indiana

Ana Marìa Matute, scrittrice, borsa di studio in Indiana

La lista continua nominando centri principalmente statunitensi, la maggior parte dei quali fanno parte della “Ivy League” (la Lega dell’Edera), il club d’èlite delle università più antiche, prestigiose e selettive degli Stati Uniti.

Uno dei motivi di questa ignoranza è che la società è piena di falsi stereotipi, molto diffusi e ormai  profondamente radicati nel nostro ambiente. Un esempio di questo è la convinzione che se sei un bravo studente non puoi essere un buono sportivo e viceversa. America International ritiene che tali affermazioni e credenze siano obsolete e lontane dalla realtà attuale, come dimostrato per anni dalle università americane.

Forse il problema risiede nel fatto che non c’è la giusta informazione, o se c’è  non è facile da trovare, a causa dell’abbondanza di dati pubblicati da numerose aziende e organizzazioni che a volte causano il contrario di ciò che si vorrebbe ottenere. Vengono proposti  scenari e situazioni che, invece di  fornire risposte, sembrano fare in modo che il pubblico interessato a sapere e a dissipare i dubbi, faccia invece il minor numero di domande possibile.

Altre aziende, come America International, mettono tutte le carte in tavola, al fine di spiegare il progetto che ogni studente atleta e la sua famiglia possono pianificare, per capire se la decisione che prenderanno soddisferà le loro aspettative e le loro aspirazioni.

Formando leaders

Il regista Daniel Sánchez Arévalo ha studiato alla Columbia University, la scrittrce Ana Maria Matute vinse una beca in Indiana e il biochimico Joan Massaguè si è laureato alla Brown University. Come loro, altre persone importanti del settore scientifico, artistico o imprenditoriale del nostro paese sono passati attraverso università di prim’ordine. Casi come quello di Guillermo Fesser, Javier Solana o Mariano Barbacid dimostrano che accedere ad un dottorato di rilevanza internazionale non è un sogno impossibile.

Nessun istituto didattico  prepara gli studenti ad affrontare il mondo reale meglio dei college statunitensi. Le migliori università del mondo utilizzano il termine inglese ‘World Class Teaching’ per definire la migliore educazione  possibile in campo internazionale. I loro programmi di formazione, fin dall’inizio, presuppongono che gli studenti si stiano preparando per diventare dei leaders (a livello politico, economico, artistico, accademico, ricercatori) nella propria comunità o anche in ambito internazionale.

Joan Massaguè, biochimico, laureato alla Brown University

Joan Massaguè, biochimico, laureato alla Brown University

Inoltre, le lezioni sono tenute da professionisti e insegnanti di livello internazionale, ai quali si aggiungono leaders di riferimento in ciascuno dei loro campi (ex presidenti, premi Nobel, manager di successo, imprenditori,atleti) che offrono agli studenti la loro esperienza ed esempi reali. Inoltre in questi centri viene attribuita  molta importanza al rapporto interpersonale tra gli studenti e alla loro capacità di sostenere prove come, per esempio,  rispondere a un centinaio di domande in dieci minuti e ottenere la massima percentuale di risposte corrette. Una prova che è un esempio dalla vita reale di coloro che, in posizioni di responsabilità, si trovano nella necessità di dover reggere la pressione e prendere continuamente decisioni in situazioni critiche. Maggiori sono le responsabilità, più decisioni devono essere prese e maggiori ripercussioni avranno.

Nella formazione dello studente ha una grande importanza il lavoro di ricerca, la presentazione di lavori e il dibattimento davanti al corpo insegnanti e agli altri studenti, affrontando una serie di domande difficili a raffica, alle quali lo studente dovrà rispondere e che gli insegnerà a ragionare, argomentare e convincere i suoi interlocutori.

Ad esempio, è come se lo studente fosse un gladiatore romano e scendesse nell’arena del Colosseo a lottare per la sua vita. Un’esperienza con cui si assimilano le conoscenze acquisite durante la ricerca, ed è anche simile all’esperienza quotidiana che un dirigente deve affrontare quando porta avanti il suo lavoro in una multinazionale: la pressione, il lavoro, lo sforzo, il sacrificio e la soddisfazione quando ottiene i risultati desiderati.

Come accedere?

Accedere a uno di questi centri, il ristretto club delle università più antiche e prestigiose degli Stati Uniti, può sembrare molto costoso. Un buono studente o atleta potrebbe pensare che anche se riuscisse ad essere ammesso non riuscirà a pagarlo, o che è al di là delle possibilità economiche della sua famiglia … Ma nulla è più lontano dalla realtà, in America International, con oltre 23 anni di esperienza , abbiamo le conoscenze e gli strumenti necessari per guidarvi attraverso tutto il processo e per insegnarvi come accedere al finanziamento necessario per l’ammissione e pagate solo ciò che potete, in base al vostro reddito, senza dover in seguito rimborsare ingenti quantità di denaro.

Come è possibile? Perché le migliori università del mondo non sono finanziate esclusivamente dalle iscrizione e dalle rette degli studenti, ma con l’aiuto di sponsors  privati ​​e aziende, le donazioni sono deducibili, che desiderano in un certo senso, restituire alla società parte di quello che hanno guadagnato da essa. Queste università hanno importanti programmi di borse di studio con i quali reclutano talenti in tutto il mondo. Le borse di studio possono coprire dal costo dell’iscrizione, all’intero soggiorno nel paese.

Come posso accedere a queste università? In primis avendo una padronanza della lingua inglese, che permetta di comunicare fluentemente. Se il tuo livello di inglese non è sufficiente per andare negli USA, nella nostra azienda, l’America International, abbiamo professori   laureati in Harvard che sono a disposizione per aiutarti in qualsiasi corso o materia. In nessuna accademia di inglese  nel mondo troverete i servizi offerti dalla nostra azienda.

Le differenze di mentalità

Solamente 970 spagnoli si sono laureati alla Harvard University , fin dalla sua fondazione nel lontano 1636, mentre la Svizzera, che ha poco più di 8 milioni di abitanti, ne conta più di 10.000.

4Mariano-300x242

Mariano Barbacid, direttore del dipartimento di Oncologia dell’istituto Squibb di Princeton

Nella cultura aziendale europea, se un imprenditore fallisce nel lanciare un’idea o fondare una società, è considerato un perdente.

Negli Stati Uniti, al contrario, i fallimenti sono considerati esperienza e apprendimento, sono visti come tentativi di raggiungere il successo e non comportano una perdita di prestigio. Al contrario, contribuiscono a fornire nuove opportunità e il finanziamento necessario per realizzare nuove idee, perché  l’esperienza è il modo migliore per imparare e innovare.

In America, quando una persona vuole avviare un’azienda e accedere ad un credito, si trova avvantaggiato se nel passato ha cercato di avviare un business e non ha avuto successo, rispetto a quelli che  lo fanno per la prima volta.

Un’altra differenza notevole è che in Nord e Sud America, chi rischia ed ha successo, ottiene anche l’ammirazione dei suoi concittadini e delle istituzioni. Una concezione lontana dalla cultura di qualche paese europeo, dove avere successo significa diventare una persona sospetta, essere invidiato e criticato. Nella cultura statunitense  avere successo e riuscire ha come conseguenza l’essere ammirato, imitato e studiato come un esempio da seguire.

In America International abbiamo una missione: fornire ai giovani atleti opportunità di sviluppo accademico, sportivo, culturale e professionale per diventare persone preparate al meglio.

5Natalia

Natalie Portman, premio Oscar per il film “Il cigno nero”, laureata in Psicologia a Harvard nel 2003

Offriamo programmi personalizzati che aiutano gli atleti interessati a studiare e fare sport in una università degli Stati Uniti con una borsa di studio che unisce il lavoro accademico con quello sportivo

Con il nostro aiuto  gli studenti, oltre a  progettare un programma di studio, sono in grado di combinarlo con l’attività sportiva, e la borsa di studio fornisce assistenza economica per finanziare una parte o la totalità delle spese. Dalla sua fondazione ad oggi America International ha aiutato migliaia di giovani a sviluppare il loro talento accademico e atletico.

Perché la migliore educazione e lo sport d’elite  sono attività compatibili, come mostrato dal giocatore Jeremy Lin, dei Los Angeles Lakers, che si è laureato in Economia dalla Harvard University  nel 2010 .
Lin non è l’unico atleta di èlite che si è laureato in una prestigiosa università come Harvard, un altro esempio eccezionale per i suoi successi sportivi e accademici e la sua incredibile carriera è il tennista James Blake. Atleta, scrittore e grande raccoglitore di fondi per cause benefiche, James, nel luglio 2007 ha scritto un libro, co-autore con Andrew Friedman, intitolato “Breaking Back: How I Lost Everything and Won Back My Life” che raggiunse la posizione n° 15 nella lista dei Best Sellers di New York. Per il lancio del libro è stato ospite al “The Tonight Show con Jay Leno” e al “The Late Show  with David Letterman”, così come in diversi programmi  mattutini della TV americana. Conduce un evento di beneficenza annuale, l’Anthem LIVE!, che dal 2003 ha raccolto oltre 2,5 milioni di dollari per la ricerca sul cancro.

America International ha la costante collaborazione di un’altra atleta eccezionale, Allison Feaster, laureata in economia presso l’Università di Harvard.

Allison lavora stabilmente con America International  come coordinatrice di Drive English , un programma sviluppato in collaborazione con la Federazione del Tennis di Madrid, per la preparazione al SAT (prova di ammissione all’università riconosciuta a livello internazionale), ed è direttrice del programma estivo Boston Summer Camp.
“Il successo nella vita è il risultato della saggezza, la saggezza è il risultato dell’esperienza e l’esperienza di solito è il risultato della mancanza di saggezza .. quindi non abbiate paura di provare cose nuove” (Anthony “Tony” Robbins).

Ramòn Romero, presidente di AI e Vasco Magalhaes Costa, presidente della FPT

Ramòn Romero, presidente di AI e Vasco Magalhaes Costa, presidente della FPT

La  Federazione  Portoghese del tennis (PTF) e la società americana con sede in Spagna, America International (AI), uniscono le forze per offrire nuove alternative e modi per accedere al professionalismo attraverso l’università americana.

Attualmente più di 23 giocatori, tra i migliori 200 al mondo, sono passati per l’università americana.
Come Arnau Bruguès, studente di AI e unico giocatore spagnolo che, dopo la laurea presso una università statunitense, è entrato nel circuito internazionale, giocando come professionista, raggiungendo il n° 135 nel ranking della ATP e gareggiando in tutti i tornei del Grande Slam .

Ricardo Jorge - Ole Miss

Ricardo Jorge – Ole Miss

L’accordo raggiunto trala FPT e AImira ad aumentarela presenza e la culturatennistica del Portogallo con la partecipazione adeventi tennistici rilevanti come conferenze pera llenatori, tornei, riunioni, trasmissioni in reti sociali…

L’obiettivo principale dell’accordo è quello di aiutare i giocatori portoghesi a ricevono una formazione internazionale esclusiva, che consentirà loro di entrare nel mercato del lavoro con garanzie, mentre continuano ad allenarsi, gareggiare e con la possibilità di accedere al circuito del tennis professionale.

FPT3-254x300

Mariana Salvador – Rollings College

AI ha un importante track record in Portogallo. Dal 1999, ha inviato più di 150 studenti e sportivi portoghesi in diverse università negli Stati Uniti come Joana Laranjiha alla University of San Francisco, Peter Rodrigues alla Duke University, Andre Paulino alla Radford University, Daniel Mician al Berry College, Mafalda Ramos alla Univerity of Virginia, Mariana Salvador al Rolling College, Ricardo Jorge alla Ole Miss, ecc…

PROGRAMMI OFFERTI

-Preparazione agli esami SAT e TOEFL con professori di Harvard

-Visite alle università della IVY LEAGUE: Brown, Columbia, Cornell, Darmouth, Harvard, Princeton, Pennsylvania e Yale.

-Anno accademico all’estero per frequentare il liceo nella High School statunitense

-Servizio di borse di studio in università USA per giovani sportivi con copertura di tutti i costi.

Peter Rodrigues- Duke University

Peter Rodrigues- Duke University

Who is who

Who is who

Dopo la laurea in università americane

Matt Damon – attore – Harvard University

Janet Yellen – Presidentessa della Riserva Federale- laurea alla Brown University-Dottorato a Yale

Hillary Clinton – figura politica – Yale University

Marc Zuckerberg –ideatore di Facebook- Harvard University

Warren Buffett – finanziatore- Columbia University

Barak Obama –Presidente USA- Harvard University

Allison Feaster –WNBA – European Champ- Harvard University

C’è un  incremento delle richieste di accesso alle migliori università americane?

Fondata nel 1636 da coloni inglesi nella regione del New England, Harvard è la più antica università negli Stati Uniti. Con una tradizione esemplare, Harvard è sempre stata un faro dell’istruzione superiore e della ricerca in numerose aree accademiche e oggi è una delle più autorevoli istituzioni accademiche di tutto il mondo. Questa università fa parte della Ivy League, una conferenza sportiva della NCAA di 8 università private nel nordest degli Stati Uniti, che fin dalla loro fondazione  sono diventate il gruppo di università più ristretto e selettivo al mondo.

 

Captura2

Negli Stati Uniti si trovano  otto tra le prime dieci università del mondo (www.shanghairanking.com/index.html). Il livello che hanno le università di un paese è uno dei più importanti barometri dello sviluppo socio-economico e del benessere della sua società. Come disse l’ex top10univusapresidente di Harvard, Book Derek: “Se pensate che l’istruzione sia costosa, provate l’ignoranza.”
Se guardiamo alle statistiche, lo scenario che si sta delineando con una forza inarrestabile da oltre sette anni, è che le università della Ivy League e le migliori in tutto il mondo hanno registrato un considerevole aumento del numero di richieste di immatricolazione, che in molti casi supera il 300%. Una crescita che ha origine dalle migliaia di studenti di tutti gli angoli del mondo, che anno dopo anno, desiderano accedere alle migliori università del mondo.

 

 

Quali sono i vantaggi di studiare nelle migliori università?

E ‘sufficiente laurearsi in un’università qualsiasi, che in America vengono chiamate “standard”,  le più di 4.000 che ci sono nel paese? Prima della crisi, fino al 2007, tutti gli studenti che avevano ottenuto una laurea negli USA, in qualsiasi università, trovavano un posto di lavoro dignitoso all’interno dei diversi livelli e settori offerti dalle varie aziende.

Con lo scoppio della crisi economica, nel 2007, la tendenza è cambiata in modo radicale e le difficoltà sono aumentate. Attualmente, e come mai prima, ci sono molte più domande di studenti che vogliono accedere alle migliori università del mondo, mentre stanno diminuendo le richieste di immatricolazione ad università di un livello medio, fino al punto che ci sono molte università private “standard” che hanno dovuto chiudere i battenti per mancanza di candidati.

Investire sull’istruzione è una decisione fondamentale per le famiglie di tutto il mondo. Potrò recuperare il mio investimento dopo una laurea in un college “standard”o di livello medio? O è meglio fare uno sforzo e investire tempo e risorse per ottenere un miglior ritorno al mio investimento?

Lo sport e il SAT sono le chiavi principali per accedere alle migliori università del mondo?

La cultura sportiva americana permette agli studenti atleti di accedere alle principali università. Negli Stati Uniti la pratica dello sport tra gli studenti viene incoraggiata e sostenuta, infatti le università fanno a gara per accaparrarsi gli atleti migliori, offrono borse di studio e molteplici benefici, a differenza della Spagna, dove si tende a pensare che praticare uno sport durante gli studi è spesso sinonimo di scarso rendimento scolastico.

Oggi, le aziende di tutti i settori e leader a livello mondiale riconoscono il talento, e sono alla continua ricerca di candidati in grado di gestire la pressione, disciplinati nella gestione del tempo, professionisti che sappiano muoversi in diversi ambienti, abituati ad essere multitasking in ambiti multinazionali, con capacità di adattarsi e di sapere operare in contesti multiculturali e con la conoscenza e la formazione necessaria per proporre soluzioni in tempi di incertezza e di crisi.

Sappiamo che lo sport insegna molte di queste competenze (lavoro di squadra, capacità di sacrificarsi, lo sforzo per raggiungere un obiettivo, il superare i propri limiti …), e per questo gli atleti studenti sono tanto apprezzati in tutti i settori, dal momento che sviluppano valori che possono essere applicati nella vita personale e professionale.

Laurearsi in una università di èlite come quelle della Ivy League apporta dei benefici durante lo sviluppo di una carriera che sono evidenti.

Decine di attori, presidenti di multinazionali, atleti professionisti, imprenditori di spicco, politici e investitori sono passati attraverso uno di questi centri.

In Spagna, per citare due nomi familiari a tutti, possiamo ricordare José Manuel Campa, dottorato  in Economia presso la Harvard University, che ha guidato la Segreteria di Stato di Economia dal 2009 al 2011 o Jesùs Encinar , MBA presso la Harvard business School, fondatore nel 2000 di idealista.com, il più grande portale immobiliare della Spagna.

Ci sono borse di studio per i migliori studenti e / o atleti nelle migliori università degli Stati Uniti?

Se avete un figlio con eccellenti capacità accademiche o atletiche, ma non disponete dei mezzi finanziari per affrontare la spesa degli studi in un’università americana di primo livello, però volete offrirgli la migliore educazione possibile, esistono soluzioni. Quali? Accedendo ad un sostegno economico sotto forma di borsa di studio.

Un gran numero di università, tra cui alcune delle migliori al mondo, hanno programmi di borse di studio per studenti internazionali, che sono concesse in base al reddito delle famiglie. Se l’aspirante al college è uno studente brillante, le finanze familiari non costituiscono un ostacolo. E’ possibile studiare negli Stati Uniti con una borsa di studio che, a seconda dei casi, può coprire non solo l’immatricolazione, ma anche vitto e alloggio.

Lo sforzovale la pena. AvereHarvardouna delle migliori università al mondo nelcurriculum, faràsempreuna differenza. L’università americana è un terrenofertiledove sono natealcune tra le idee più brillanti e innovativee, quindi, uno strumentoimportante nella formazionedigrandi professionisti, capaci dipensare in modo diverso. Le loroaulehanno ospitato ex-presidentiamericani comeFranklinRoosevelt, John F.Kennedye GeorgeW.Bush. In aggiuntaa questi, Harvardha avuto anchenelle sue aulel’attuale presidente, BarackObama, ilgenio tecnologicoBillGates(Microsoft) e MarkZuckerberg(Facebook).

Quindi, andate avanti. Nessun  sogno è impossibile per chiunque sia disposto a lottare per raggiungerlo. Vale la pena investire tempo ed energia in un’opportunità che può cambiare la tua vita.

Il 27 di giugno è partito dall’aeroporto Adolfo Suarez, con destinazione Boston, il nostro primo gruppo, composto da 14 ragazzi/e accompagnati dai nostri Group Leaders, dando inizio al nostro prestigioso programma che combina educazione e sport.

summer2014_11

Boston Summer Camp

1.Pedro, José, Fernando, Carlos, Esther  (group leader), María, Belén e María Esther. 2. Fernando, Gonzalo (group leader), María e Laura. 3. Il secondo gruppo saluta i familiari: Fernando, Laura y María. 4. Valentina y María Alejandra che arrivano  dalla  Colombia.

summer2014_2

Boston Summer Camp

1 e 2. Una parte del gruppo nelle installazioni della Harvard Business School accompagnati da Allison Feaster, direttrice del Summer Camp. 3 e 4. Sala da pranzo della residenza della Salem State University.

summer2014_31

Summer Camp

 

summercamp_5

Summer Camp

 

Collage1

 

1.Fernando e il tirante muscolare. 2. Teresa facendo esercizio eccentrico al quadricipite. 3. Valentina e il suo Kettlebell. 4. Paloma lavorando al core. 5. Maria con il tirante muscolare. 6. Esther facendo planks per migliorare il core. 7 Valentina e il fitball. 8.Josè e Fernando lavorando al core sulla fitball. 9.Esther e la sua ladder speed

Collage2

 

1.Valentina in battuta. 2. Fernando colpo di dritto. 3e4.Maria Alejandra. 5. Maria Alejandra risponde. 6.Josè al rovescio. 7.Teresa pronta. 8. Maria Madrid contenta del suo colpo.

Collage3

  1. Pedro Josè con il suo avversario. 2. Foto di gruppo: i nostri ragazzi con l’allenatore. 3 e 5. Due delle nostre ragazze in campo. 4. Laura vince la sua prima partita negli Stati Uniti 6/1, 6/0.

Collage4

1. Laura Ortega, una delle nostre vincitrici nel torneo. 2. Fernando con il suo rivale. 3 e 4. Valentina allenandosi energicamente.

Collage5

1e 2. Valentina con Allison in una sessione di allenamento.

3. Fernando de Andrés, Pedro José, Mª Pérez de la Llave e Valentina con altri ragazzi.

4. Allison, Laura Ortega, Gonzalo, Fernando Gonzalez e Esther.

Il 23 di luglio in gita a New York.

Collagenewyork

 

America International (AI) lavora dal 1992 con studenti e atleti di tutto il mondo. Durante questo tempo abbiamo accumulato una significativa esperienza, sotto forma di diversi servizi, che è servita per sostenere  le migliaia di persone che hanno confidato in noi per prendere una delle decisioni più importanti della loro vita: formarsi negli Stati Uniti e ricevere la migliore educazione possibile.  Questo  ha fornito la possibilità di sviluppare il loro potenziale intellettuale e sportivo, un must per eccellere in un mondo globalizzato e competitivo nel quale solo con la formazione migliore e più esclusiva si può emergere a livello sociale e raggiungere gli obiettivi di vita e di sviluppo personale. Fin dalla sua fondazione America International ha gestito con notevole successo l’ammissione di più di 4.300 giovani provenienti da tutto il mondo, nelle università più esclusive degli Stati Uniti come Princeton, Stanford, Cornell, Berkeley, Georgetown, Duke, Babson , Georgia Tech e altre.

georgia-tech1-300x200

Georgia Tech

Da segnalare il gran numero di studenti e atleti provenienti dalla Comunità di Madrid, che grazie alla nostra consulenza, hanno potuto accedere al gruppo esclusivo formato dalle migliori e più selettive università americane, molte delle quali sono  tra le 200 migliori istituzioni accademiche mondialmente riconosciute. Gruppo nel quale attualmente non figura nessuna università di Spagna.

Alcuni dei tennisti che  da Madrid, hanno fatto affidamento su America International sono:

Juan-Ortiz

Juan Ortiz Couder

    

Juan Ortiz Couder si incorporerà al Rollings College (Winter Park, Florida) nel gennaio del 2015, con una borsa di studio che coprirà l’80% dei 58.000 dollari della retta annuale di questo esclusivo istituto privato, attualmente leader nella classifica delle migliori università del Sud degli USA secondo il ranking di US News & World Report.

Paula-Ortiz2-150x143

Paula Ortiz Couder

Paula Ortiz Couder, sorella di Juan, è iscritto alla Embry-Riddle Aeronautical University (Daytona Beach, Florida). Questa università è la migliore al mondo in ingegneria aeronautica, Paula ha appena completato il suo anno da matricola.

Juan-Mad

Juan Madrid

Juan Madrid, attualmente alla Elon University (Elon, Nord Carolina), co-leader nella classifica delle migliori università del Sud degli Stati Uniti insieme al Rollins. Questa università prestigiosa e rinomata, è nota per offrire uno dei migliori programmi in Scienze Umanistiche del  Nord America. Juan Madrid, oltre a studiare, è diventato una parte fondamentale della squadra di tennis dell’università.

Eduardo Segura Mandarino sta concludendo i suoi studi presso la migliore università del mondo nel campo dell’ingegneria industriale e della ricerca tecnologica, il Georgia Institute of Technology (Atlanta, Georgia).

Roberto Perez è uno dei due studenti di America International che frequentano attualmente al Babson College (Babson Park, Massachusetts), la migliore università al mondo in materia di Imprenditorialità.

Alejandro Augusto studia alla Clemson University (Clemson, Sud Carolina), un centro che eccelle nel campo dell’ingegneria meccanica ed è tra le migliori università pubbliche negli Stati Uniti, al numero 21 nel ranking  2014 pubblicato da US News & World Report. Alejandro ha appena completato con grande successo il suo terzo anno accademico a Clemson, dopo aver frequentato i primi due presso l’Università del Tennessee Tech. Alejandro è anche una stella della squadra di tennis dell’università.

Guillermo Domínguez  ha già le valige pronte per andare al Kalamazoo College (Kalamazoo, Michigan), inizierà ad agosto. Guillermo si sente il ragazzo più felice al mondo per l’opportunità che lo attende. Questa università privata, con una retta approssimativa di 55.000 dollari all’anno, è una delle università di Scienze Umanistiche  più rinomate degli Stati Uniti.

De-la-Osa-150x150

Alvaro de la Osa y Ramón Romero presidente de America International

Álvaro de la Osa è un altro studente di Madrid che il prossimo mese di agosto, entrerà alla Queens University of Charlotte (Charlotte, Nord Carolina), dove l’allenatore di tennis lo attende a braccia aperte. La Queens è una delle università di primo piano negli Stati Uniti e offre agli studenti  opportunità di stage e impieghi nel settore bancario senza pari. Non è da sorprendersi, Charlotte è il secondo centro finanziario più importante negli Stati Uniti dopo Wall Street, a New York.

In aggiunta a quanto sopra, diversi candidati appartenenti alla Federazione Internazionale del Tennis di Madrid hanno fatto affidamento su America International per avviare il processo di ammissione a varie università della Ivy League, il piccolo gruppo di centri accademici più famosi in tutto il mondo. Siamo in attesa di avere al più presto buone notizie circa i risultati delle loro domande di ammissione.

Career Path a la Carte

America Internazionale e la Federazione del Tennis di Madrid (FTM) capiscono che la progettazione di un percorso di carriera (che in inglese è conosciuto come Career Path), ideato e proiettato con la flessibilità necessaria per soddisfare le esigenze di ogni studente e atleta, è la chiave per concludere l’iter universitario nel miglior istituto accademico possibile, a seconda delle attitudini di ogni singolo studente.

Babson-300x198

Babson College

Un percorso di carriera a la Carte può essere proiettato nell’arco di  un minimo di cinque fino ad un massimo di  dieci anni, a seconda dell’età in cui lo studente o atleta voglia cominciare. Quanto prima si inizia a tracciare questo percorso, più si disporrà di tempo e  opzioni per raggiungere il risultato ottimale desiderato.

AI e la FTM si rendono conto del fatto che guidare gli studenti e gli atleti per un determinato periodo di tempo durante il quale vengono contattati e si gestisce il loro accesso all’università, per poi interrompere il contatto con lo studente e la sua famiglia, ridurrebbe in modo sensibile la loro possibilità di ricevere la migliore formazione e di conseguenza le loro occasioni di ottenere una carriera di successo. Per cui  l’impegno con i nostri studenti e atleti è completo, li accompagniamo dall’inizio alla fine dei loro studi negli Stati Uniti.

Professori provenienti da università di alto livello per ottenere i migliori risultati

America International prepara gli esami di ammissione all’università statunitense con l’aiuto e la consulenza completa di insegnanti qualificati presso la Harvard. Implementando un sistema innovativo e unico, tutti i candidati riescono ad ottenere il massimo rendimento nei test di accesso alle università americane.

Rollins-300x200

Rollins College

E’ estremamente difficile trovare questo tipo di insegnamento accademico dell’inglese in altri centri, sia in Spagna che all’estero. America International è orgogliosa di avere degli ottimi contatti e collegamenti con le università negli USA, ciò ha reso possibile che insegnanti laureati americani facciano parte di questo progetto che riesce, in modo notevole, a dare agli studenti che hanno fatto affidamento sui nostri servizi, la possibilità di entrare nelle migliori università del mondo.

Ana Carrión

Ana Carrión

Da tre anni e con più frequenza durante questo ultimo, America International sta organizzando con molto successo, visite ad università della Ivy Leagues e di primo livello accademico. Ramòn Romero, presidente di AI accompagna e consiglia   gli studenti e le famiglie durante le visite. Il contatto personale con gli allenatori, l’opportunità di vedere in diretta gli studenti sviluppare le loro capacità sportive, amplificano considerevolmente le loro possibilità di essere ammessi. Nello stesso tempo la motivazione che i futuri studenti raggiungono, sperimentando personalmente come sono le università dove aspirano a studiare e capendo quali sono le enormi possibilità che li attendono,  li spinge a raggiungere quegli obiettivi accademici e sportivi che potranno trasformare in realtà i loro sogni.

Il più recente tour realizzato è stato con Ana Carriòn e la sua famiglia. In una settimana sono stati visitati il Boston College,  la Brown University, la Princeton University e la Yale University. Il risultato delle visite: Brown_carrion-227x300tre allenatori sono molto interessati che Ana giochi e studi presso le loro rispettive università. Lei è più dedicata che mai a raggiungere gli obiettivi richiesti e ha il sostegno pieno e incondizionato della sua famiglia, che anche ha apprezzato questa esperienza indimenticabile. L’obiettivo del team di America International è quello di offrire alle famiglie che si affidano a noi, le migliori opzioni possibili per l’educazione dei loro figli. La soddisfazione della famiglia  di Ana riguardo alla visita ci spinge a continuare a lavorare per loro, ma ci sentiremo soddisfatti solo dopo che Ana sarà ammessa in una università Top.

America International offre agli studentiche vogliono accederealle università della Ivy League e a quelle di primo livello, un servizio esclusivodi preparazione online per l’esame SAT con professori laureati all’Università  di Harvard. Sarebbe praticamente impossibile ottenere i punteggiri chiesti per l’ammissionea talistituzioni accademiche senza una preparazione di alta qualità  come quella che offriamo.
Nella nostra azienda abbiamo due membri laureati presso l’Università di Harvard, Allison Feaster e il nostro presidente Ramón Romero.

Harvard_carrion-300x225

“Se pensi che l’educazione sia cara, prova l’ignoranza”

Gli Stati Uniti sono la principale meta degli Studenti Internazionali

Studiare in un paese straniero, come gli Stati Uniti, può essere un’esperienza di vita indimenticabile, 7l’opportunità di ottenere una formazione accademica di massimo livello, dominare una seconda lingua, migliorare il proprio sviluppo personale, fare contatti e amicizie che dureranno tutta la vita, apriranno  porte e miglioreranno notevolmente le vostre prospettive di lavoro.

Se oltre a tutto questo si include lo sport, gli Stati Uniti sono il luogo ideale per l’educazione dei nostri figli.

Prima di inviare vostro figlio a studiare all’estero, un’importante decisione che prendono ogni anno centinaia di famiglie spagnole, dobbiamo considerare diversi fattori.

Le differenze tra il sistema educativo spagnolo e quello americano per gli studenti pre-universitari sono notevoli. Per accedere all’ università in Spagna si prende in considerazione solo la prova di ingresso.

In America, principale destinazione per gli studenti di tutto il mondo, gli aspiranti universitari, oltre al rendimento scolastico, devono presentare  un buon fascicolo, contenente le attività extra-scolastiche e sociali, capacità di leadership, viaggi. Tutto conta in un curriculum vitae che deve includere anche il diploma di scuola superiore, gli esami SAT  I , SAT  II e  l’esame TOEFL.

8

America International (AI) offre alle famiglie degli studenti che vogliono studiare negli Stati Uniti, la possibilità di prendere l’equivalente di Terzo e Quarto della ESO (Nono e Decimo grado negli USA) e la Prima e la Seconda di Bachiller (Undicesimo e Dodicesimo grado negli Stati Uniti) e prepararsi per entrare nelle migliori università del mondo, avendo ottenuto il diploma generale di High School.

Ricerche hanno dimostrato che un rigoroso programma di studi al liceo è il miglior auspicio di successo all’università.

High_School_T1

Il sistema educativo americano ha le sue peculiarità e si differenzia da quello spagnolo. Negli Stati Uniti c’è:

General Education:

o Programmi di studio per ottenere un diploma generale di High School.

Honors courses:
o Le classi di onore spesso offrono gli stessi programmi dei corsi regolari, ma sono progettate per gli studenti di livello e motivazioni  elevati e sviluppano  temi ulteriori o in modo più approfondito.
AP courses:
o Corsi di livello universitario che uno studente di “Honor” può seguire durante la High Scool e coprono  la gamma di informazioni, competenze e argomenti che si trovano nei corsi universitari corrispondenti.
o Corsi formativi,  in conformità con gli standard delle principali arti umanistiche e degli istituti di ricerca
o Producono studenti motivati ​​e preparati accademicamente con la possibilità di ricevere crediti scolastici una volta ammessi al livello universitario

Superati gli esami, si apre un mondo di possibilità per gli studenti. Potranno  scegliere di entrare in università riconosciute mondialmente per la qualità della formazione che offrono  e dove potranno acquisire dei titoli  con riconoscimento a livello internazionale, come ad esempio le selettive Ivy League, università Premium, Preferred o Standard Plus.

In queste quattro prestigiose categorie rientrano  il 10% delle oltre 4.000 università degli Stati Uniti. Da qui l’importanza di poter contare su di una società come America International, con competenze e personale specializzato nella selezione dei migliori centri di studio, grazie a più di vent’anni di lavoro con gli studenti e gli atleti che hanno viaggiato e studiato negli Stati Uniti.

La Ivy League è una conferenza che riunisce 8 università americane, le migliori tra le università del mondo, quelle che si sono distinte per l’eccellenza educativa, la loro antichità e la loro selettiva ammissione: Columbia University, Brown University, Cornell University, University of Pennsylvania, Università di Harvard (che finora  ha contato 900 studenti spagnoli), Yale University, Princeton University, Dartmouth College.

High_School_T2

Università di livello Premium : 81 università come la New York University, il Boston College e la Stanford University.

Università Preferred: In questo livello ci sono 112 università come la Boston University, la Georgia Tech, il Babson College e la University of Florida.

Nei livelli Ivy League, Premium e Preferred  sono annoverate 55 delle migliori 200 università del mondo.

In aggiunta, ci sono i centri Standard Plus: un livello in cui sono incluse 275 università, come la Queens University di Charlotte, la University of San Francisco, la University of Alabama a Huntsville e la San Diego State University.

In questi primi quattro livelli rientrano il 10% delle migliori università degli USA.

Paradossalmente, nonostante la difficile situazione che sta attraversando l’economica, è aumentato il numero delle famiglie che sono interessate ad iscrivere i loro figli alle università più esclusive come quelle della Ivy League, sapendo che una buona istruzione è il fondamento di un importante futuro lavorativo.

Se state pensando di mandare vostro figlio  negli Stati Uniti, come uno studente o attraverso una borsa di studio sportiva, America International può prendersi cura di tutte le pratiche burocratiche (le spese mediche, la selezione delle famiglie di accoglienza o le residenze, l’assistenza e il controllo dello studente durante tutto il suo soggiorno all’estero, il rilascio dei visti…) e consigliarvi i migliori centri, sia pubblici che privati. La nostra azienda è specializzata, da due decenni, nel gestire il soggiorno degli studenti negli Stati Uniti e snellire le procedure per l’accesso alle migliori università.

In America International abbiamo a  vostra disposizione diversi programmi, gestiamo borse di studio sportive e accademiche, organizziamo visite alle migliori università degli Stati Uniti, abbiamo una piattaforma di apprendimento della lingua inglese, chiamato Drive English, in collaborazione con la Federazione del Tennis di Madrid, che consente uno studio personalizzato, con insegnanti laureati ad Harvard; disponiamo di programmi estivi per studenti (Summer Camp) a Harvard e Stanford, gestiamo il soggiorno di studenti di secondaria in High School. In aggiunta, ci adattiamo alle vostre esigenze, con i nostri programmi a la Carte, in cui voi decidete ciò che vi interessa.

Genitori e studenti di tutto il mondo si pongono le stesse domande: è meglio studiare nel mio paese o all’estero? Quali vantaggi avrà uno studente che decide di uscire dal suo paese? Riuscirò ad ottenere una borsa di studio? E’preferibile una formazione universitaria nel mio paese o negli Stati Uniti?

Queste sono solo alcune delle innumerevoli domande che nascono durante il processo in cui si decide  la via migliore per gli studi universitari e una carriera professionale.

Se vuoi essere uno dei più di 650 mila studenti internazionali che ogni anno decidono di spostarsi negli Stati Uniti per iniziare, o proseguire, gli studi universitari, molto probabilmente avrai una miriade di domande in testa e per quanto tu stia cercando, non trovi quelle risposte che possono soddisfare completamente la tua curiosità e non riesci a vedere con chiarezza la strada più adatta a te

Per chiarire questi dubbi, abbiamo voluto giocare d’anticipo e rispondere alle tue domande includendo delle testimonianze di alcuni nostri studenti.

 

Perché andare a studiare all’estero?

I principali incentivi che motivano gli studenti a studiare all’estero sono: ottenere uno sviluppo personale e trovare  migliori opportunità professionali. I datori di lavoro apprezzano notevolmente qualità come l’indipendenza, la comunicazione, la tolleranza e la coscienza culturale e, secondo il consigliere Martin Tillman, del Career Center della Johns Hopkins University, tutte queste capacità si acquisiscono vivendo per un periodo all’estero. Avere una laurea non è sufficiente per distinguersi al giorno d’oggi, le aziende sono alla ricerca di personale con una mente aperta e ottime capacità relazionali, competenze che si sviluppano durante gli studi fuori dal luogo di origine.

 

Studiare in Spagna o negli Stati Uniti?

La ricchezza culturale, la società multietnica e le università che sono ai primi posti nel ranking mondiale, hanno reso gli Stati Uniti una delle mete più ambite per chi studia all’estero. L’istruzione superiore americana è considerata la più prestigiosa e di fama internazionale.

Le multinazionali o le grandi imprese riconoscono l’importanza di avere un grado accademico ottenuto presso una università negli Stati Uniti. In campi di studio come il Business, la Medicina e la Tecnologia, le università americane sono considerate tra le migliori al mondo.

Ogni anno, una media del 5% degli studenti che si iscrivono in college e università americani provengono da più di 90 diversi paesi di tutto il pianeta. Per questo motivo le università americane hanno sviluppato un’interessante atmosfera multiculturale e la maggior parte di queste università offrono, tra i loro servizi di base, una particolare attenzione per i loro studenti stranieri.

 

Quali benefici potrò avere?

Dal punto di vista accademico, le università statunitensi  utilizzano diversi metodi di insegnamento che permettono allo studente di sviluppare una vasta gamma di abilità pratiche.

Il metodo dello studio del caso, per esempio, consiste nello studiare situazioni reali di varie compagnie o società che dovranno essere analizzate dallo studente, relazionando in modo equilibrato teoria ed esperienza di lavoro. Inoltre, l’ottimo livello accademico e professionale dei docenti è fondamentale. La maggior parte di essi posseggono un dottorato nel loro campo specifico e molti di loro sono consulenti di grandi imprese e di leaders del modo dell’industria e del business o si muovono in alte sfere del governo. Tuttavia, la maggior parte di loro lavorano come professori a tempo pieno, e ciò permette loro di stabilire un rapporto attento e dedicato con i loro studenti.

Nelle università americane, le attività extrascolastiche sono molto importanti e gli studenti sono motivati ​​a sviluppare simultaneamente le loro capacità atletiche ed extracurricolari in qualsiasi ambito, parallelamente ai loro studi. Infatti, molti giovani provenienti da tutto il mondo, scoprono la possibilità di sviluppare le loro capacità atletiche, o in qualsiasi altra disciplina che possa interessarli, cosa che probabilmente non avrebbero la possibilità di portare avanti nel loro paese di origine per mancanza di mezzi e risorse.

 

E’ un vantaggio studiare all’estero?

Studiare all’estero porta ad un profondo apprendimento culturale, dall’assistere alle lezioni insieme a  persone di altre nazionalità, al parlare una lingua diversa, dal mangiare un cibo differente, all’affrontare una cultura completamente differente dalla propria. Questi confronti alla fine portano ad una crescita personale, che è molto più importante rispetto alla crescita accademica o professionale che potrebbe raggiungere.

In realtà, in particolare nelle imprese multinazionali, queste qualità sono molto valorizzate, in quanto queste aziende impiegano persone di culture diverse, provenienti da vari paesi di tutto il mondo. E’ questo tipo di persone, già dotate di una prospettiva globale che attualmente le multinazionali assumono.

Questi datori di lavoro riconoscono le capacità che si acquisiscono studiando all’estero: uno studente viene identificato come una persona informata, sicuro di sé, autosufficiente, in grado di apprendere rapidamente e di adattarsi a condizioni mutevoli. La scelta di studiare all’estero risalta nel curriculum dello studente e aumenta le possibilità di raggiungere la posizione desiderata.

 

Sarò in grado di ottenere una borsa di studio?

Ci sono diversi tipi di assistenza, borse di studio e programmi di aiuti finanziari, da parte di istituzioni pubbliche o private, che possono facilitare i tuoi studi all’estero, sia a livello organizzativo e gestione di pratiche, sia economico. Anche se studiare  negli Stati Uniti, in alcuni casi, sembra essere costoso, ha certamente il suo valore aggiunto: le prospettive economiche. In realtà  funziona come un investimento a lungo termine, la qualità della formazione e degli studi è un buon indicatore del potenziale di guadagno e del tipo di lavoro che i laureati potranno scegliere in un mondo globalizzato, nel quale le migliori aziende apprezzano sempre di più quelle competenze che si acquisiscono studiando all’estero.

 

Cosa è meglio: una formazione in Spagna o negli Stati Uniti?

Gli Stati Uniti sono rinomati per le università e gli istituti di istruzione superiore di gran prestigio e di eccellente qualità.

Le università statunitensi sono centri accademici ben dotati di istallazioni sportive e tecnologiche, con ampie biblioteche che funzionano come vere e proprie fontane di informazione per gli studenti. Il campus, nella maggior parte delle università, è fornito di vari edifici molto funzionali e intercomunicanti, che creano un’area privilegiata che offre comfort e sicurezza agli studenti universitari. L’ambiente universitario negli Stati Uniti può essere un’esperienza arricchente e gratificante.

 

Captura

Distribuzione per paesi delle 200 migliori università del mondo

 Che pratiche devono essere svolte al fine di studiare negli Stati Uniti?

Iscriversi ad una università americana può essere un gran mal di testa. La quantità di documenti richiesti può sembrare infinita, così come il tempo per procurarli. Inoltre, alcuni dei documenti richiesti non sono comunemente usati in Europa, come il SAT I e II, il TOEFL, il GED, ecc., cosa che in effetti provoca ancora più confusione e frustrazione al momento di richiedere l’ammissione. E’ definitivamente un complicato ed estenuante processo, per non dire altro.

 

Quali paesi ricevono più studenti dall’estero?

Gli Stati Uniti ricevono il maggior numero di studenti provenienti da tutto il mondo, circa 650.000 all’anno.

Le statistiche  stanno cambiando negli ultimi anni: alcuni paesi hanno assunto un ruolo guida e superato altri, come il caso della Germania o della Francia, che sono in competizione per distanziare Inghilterra, Australia, Giappone, Canada e Italia.

Tuttavia, gli Stati Uniti e le sue università restano in testa alla classifica, per così dire. Come esempio, basta solo citare che Yale, una delle prestigiose università della Ivy League, ha ricevuto la cifra record di 29.790 domande per la classe del 2017! In realtà quasi tutte le università della Ivy League hanno registrato aumenti di domande. La scorsa settimana, la Columbia ha annunciato di aver ricevuto 33.460 richieste per il prossimo anno. Il numero di domande per le università di maggior livello accademico e più prestigiose si sono raddoppiate o anche triplicate negli ultimi dieci anni. Questo massiccio aumento è attribuito al grande interesse di famiglie in tutto il mondo per le principali università degli Stati Uniti.

 

Incremento del numero di studenti immatricolati nelle università private degli USA

Incremento del numero di studenti immatricolati nelle università private degli USA

 

 

Le richieste di ammissione all’università di Yale si sono raddoppiate dal 2002 ad oggi

Le richieste di ammissione all’università di Yale si sono raddoppiate dal 2002 ad oggi

 

Le destinazioni più popolari scelte dai nostri studenti negli ultimi anni.

Niente è più efficace e convincente dell’avere delle testimonianze reali di studenti e atleti per cancellare i dubbi e rispondere alle domande che i genitori e gli studenti si pongono  quando si trovano di fronte a quella che sarà una delle decisioni più importanti della loro vita, se non la più importante:

 

Peter Rodrigues: CFA Barclays Bank. Duke University – Bachelor’s degree, Political Science & Economics

MBA in INSEAD

Peter Rodrigues

Peter Rodrigues

Dopo aver trascorso molti anni a giocare a tennis in tutto il mondo, i miei genitori decisero che avrei dovuto usare le mie capacità atletiche per ottenere la migliore istruzione possibile. Mio padre è portoghese e mia madre è statunitense. Io sono una miscela di entrambi. Grazie alla esauriente consulenza di America International e lo sviluppo di un piano di carriera preciso, ora ho un lavoro che mi permette di contribuire non solo al miglioramento della società, ma che mi piace e mi dà molte soddisfazioni.

 

 

 

 

 

Mohamed el Tombari: Studente all’Università di Princeton:

Mohamed El Tombari

Mohamed El Tombari

Sono uno studente egiziano-canadese che ha sempre avuto l’ambizione di distinguersi nel campo accademico e sportivo. Con questa inquietudine nell’animo ho vissuto in diversi paesi come Dubai, Qatar e Svizzera, dove ho studiato e giocato a tennis per gli ultimi tre anni di liceo. Volevo veramente crescere in entrambi i campi, ma né la mia famiglia né io sapevamo come procedere. Al college internazionale dove studiavo non avevo un piano di carriera che mi aiutasse a definire un percorso chiaro. Potevano solo offrirmi consigli di base da un punto di vista accademico.

Abbiamo conosciuto AI durante  una loro presentazione al mio club, il Country Club di Ginevra e, attraverso i loro consigli, siamo stati in grado di tracciare il piano di carriera adatto a raggiungere i miei obiettivi. Dopo la preparazione per il SAT, America International ha continuato ad aiutarmi attraverso i suoi programmi tenuti da professori laureati ad Harvard. Le visite alle università negli Stati Uniti mi hanno stimolato a raggiungere i risultati necessari per accedere alle migliori università.

Attualmente, sto studiando ingegneria a Princeton.

 

Roberto Pérez Oliveira

Roberto Pérez Oliveira

Roberto Perez Oliveira: studente al Babson College

Dopo un’analisi dettagliata della mia situazione, ho avuto l’opportunità di essere ammesso al Babson College, il miglior centro di  studi imprenditoriali universitari nel mondo. Il successo di una brillante carriera inizia, in ogni caso, con una pianificazione e una preparazione esaustivo, qualcosa che ho raggiunto grazie ad America International.

 

 

 

Petra Santini (Croazia, tennista): Boston University, Bachelor of Science , Advertising University of Cambridge, Master of Philosophy, Business Administration and Management.

Petra Santini

Petra Santini

 

Dopo essermi laureata alla Boston University, ho deciso, insieme con America International, di continuare i miei studi in Gran Bretagna con un MBA in Amministrazione di Imprese all’Università di Cambridge.

Riteniamo un punto fermo il fatto che le questioni di cui sopra meritino di essere attentamente meditate e analizzate.

Nei tempi in cui viviamo, il futuro dei nostri figli dipenderà dall’università in cui scelgono di studiare.

Studenti di America International continuano a raccogliere risposte positive alle loro richieste di ammissione alle università della Ivy League. Nello sforzo continuo di aiutare i nostri studenti atleti a raggiungere i più alti obiettivi accademici e sportivi,
all’inizio di questa settimana, abbiamo ricevuto la conferma che uno dei nostri studenti sarà sponsorizzato

Yale University

Yale University

dall’università di Yale per la classe 2015-2016.  Inoltre, siamo veramente convinti che il nostro studente atleta avrà il sostegno di altre università Ivy League nei prossimi mesi.

Uno dei fattori chiave è la preparazione per l’esame di ammissione all’università statunitense (SAT). Già da qualche anno AI sta diligentemente lavorando alla Piattaforma Internazionale “Drive English”, specializzata nella preparazione di studenti provenienti da tutto il mondo per il SAT.
Condotto da professori altamente qualificati e laureati in università americane, Drive English sta dando degli ottimi risultati nella preparazione degli studenti. Diversi dei nostri ragazzi europei e Latino-americani sono in queste settimane, all’attesa di una risposta per la loro ammissione ad università della Ivy League,  l’impegno e i sacrifici fatti dalle famiglie dei nostri studenti e dal  nostro staff  saranno ampliamente ricompensati.

A nome di America International, auguriamo ai nostri studenti buona fortuna e un futuro promettente.

Allison Feaster, direttrice del programma Ivy League-Drive English

Allison Feaster, direttrice del programma Ivy League-Drive English